Indice della
Letteratura Italiana di Scienze Infermieristiche

[banca dati bibliografica]
       
Progetto realizzato e curato dall’Ordine delle Professioni Infermieristiche di Roma

Risorse di WIKINDX

Resta Luca, Ramacciati Nicola. Assistenza infermieristica nel fine vita in pronto soccorso: revisione narrativa della letteratura. Scenario 2017;34(2):29–35. 
Added by: Simone Ciucciarelli (09/12/2018 10:12:25)
Tipo di Risorsa: Articolo di Rivista
Chiave di citazione BibTeX: Resta2017
Invia la risorsa per email ad un amico
Categorie: Etica, Infermieristica clinica, Infermieristica specialistica
Sottocategorie: Infermieristica in area critica, Lutto, Morte, Rapporto infermiere-paziente
Keywords: Dipartim. di emergenza e accettazione (DEA), Morte improvvisa
Autori: Ramacciati, Resta
Collezione: Scenario
Visualizzazioni: 2/1035
Indice di Visite: 29%
Indice di Popolarità: 7.25%
Allegati    
Abstract     
(Trascritto dall'articolo).
Introduzione: la gestione del fine vita in pronto soccorso rappresenta una delle più importanti criticità che l’infermiere, insieme all’equipe assistenziale, è chiamato ad affrontare e gestire ed è spesso poco considerata.
Scopo: valutare il livello di assistenza fornita nel fine vita; indagare le competenze e i vissuti dell’infermiere rispetto al fine vita; valutare le barriere che ostacolano l’assistenza; proporre dei suggerimenti per migliorare l’assistenza in tale contesto.
Metodo: è stata condotta una revisione narrativa della letteratura internazionale nelle banche dati Pubmed e CINAHL combinando le parole chiave: emergenza, infermiere, fine vita, assistenza infermieristica nel fine vita. Sono stati inclusi articoli pubblicati dal 2012 ad aprile 2017, in lingua inglese e in lingua italiana.
Risultati: l’analisi dei 13 articoli, presi in esame ha evidenziato l’opinione comune che il pronto soccorso non è percepito come un luogo dove morire, a causa della sua natura ad elevata complessità assistenziale e di alcune barriere percepite dagli stessi operatori. L’assistenza al morente genera sentimenti contrastanti nell’infermiere, sia positivi che negativi. Sono emersi anche dei suggerimenti: redistribuzione dei carichi di lavoro, aumento del tempo diretto di assistenza, creazione di programmi di training specifici e di supporto, implementazione di protocolli e linee guida in supporto a questo tipo di assistenza.
Conclusione: l’assistenza nel fine vita in pronto soccorso mette l’infermiere e l’equipe dinanzi a questioni etiche così come negli altri setting assistenziali di emergenza; è un campo che presenta delle criticità che devono essere colmate. Garantire un’assistenza di qualità nel fine vita deve essere un obiettivo che l’infermiere deve raggiungere.
Added by: Sandro Filardi  Last edited by: Simone Ciucciarelli