Indice della
Letteratura Italiana di Scienze Infermieristiche

[banca dati bibliografica]
       
Progetto realizzato e curato dall’Ordine delle Professioni Infermieristiche di Roma

Risorse di WIKINDX

Gazzera Anna. La perdita di peso involontaria nel paziente affetto da demenza di Alzheimer: racconto di un caso e delle strategie messe in atto dall’equipe dell’asilo valdese per persone anziane. NEU 2017;36(3):44–50. 
Added by: Laura Scozzo (18/03/2019 14:43:33)
Tipo di Risorsa: Articolo di Rivista
Chiave di citazione BibTeX: Gazzera2017
Invia la risorsa per email ad un amico
Categorie: Infermieristica clinica, Infermieristica specialistica, Medicina
Sottocategorie: Alimentazione, Bisogni assistenziali, Infermieristica in geriatria, Prevenzione
Keywords: Demenze, Dieta, Disturbi alimentari, Geriatria, Procedure assistenziali
Autori: Gazzera
Collezione: NEU
Visualizzazioni: 4/999
Indice di Visite: 31%
Indice di Popolarità: 7.75%
Allegati    
Abstract     

(Trascritto dall’articolo). L’Alzheimer è una patologia neurologica degenerativa incurabile e progressiva che conduce ad una graduale perdita di indipendenza ed è una delle principali cause di morte tra gli anziani. Si tratta di una patologia invalidante caratterizzata da disturbi cognitivi e comportamentali. Un capitolo molto importante sul quale si stanno svolgendo numerosi studi è il rapporto tra l’Alzheimer e la perdita di peso involontaria con conseguente sviluppo di malnutrizione per difetto. La perdita di peso nei pazienti affetti da demenza di Alzheimer è molto frequente ed è associata ad una maggiore mortalità, morbilità e progressione della patologia. Le cause che portano ad un calo del peso sono molteplici e possono essere sia intrinseche che estrinseche. Inoltre, la perdita di peso per il paziente affetto da Alzheimer è spesso associata all’istituzionalizzazione. Compito del personale sanitario è valutare in anticipo la presenza dei pazienti a rischio di calo ponderale ed aiutare i caregiver nella loro gestione. Per i pazienti che vivono in strutture sanitarie è fondamentale una collaborazione multiprofessionale all’interno dell’equipe per prevenire e/o gestire al meglio il deperimento fisico e psichico. L’obiettivo di questo studio è di descrivere il caso di una paziente con Alzheimer, istituzionalizzata, che vive uno stato di malnutrizione per difetto ponendo l’accento sugli interventi che sono stati messi in atto dagli operatori sanitari della struttura in cui è ospitata.


Added by: Laura Scozzo  Last edited by: Laura Scozzo