Indice della
Letteratura Italiana di Scienze Infermieristiche

[banca dati bibliografica]
       
Progetto realizzato e curato dall’Ordine delle Professioni Infermieristiche di Roma

Risorse di WIKINDX

Balzan S. Nuovo Codice Deontologico delle Professioni Infermieristiche: Cerimonia di presentazione Ufficiale. AICO. Organo ufficiale dell'associazione italiana infermieri di camera operatoria 2019;31(2):63–68. 
Added by: Sandro Filardi (14/10/2019 20:07:57)
Tipo di Risorsa: Articolo di Rivista
Chiave di citazione BibTeX: Balzan2019a
Invia la risorsa per email ad un amico
Categorie: Etica, Teorie infermieristiche
Sottocategorie: Codici deontologici, Etica professionale, Filosofia dell'assistenza
Autori: Balzan
Collezione: AICO. Organo ufficiale dell'associazione italiana infermieri di camera operatoria
Visualizzazioni: 1/996
Indice di Visite: 35%
Indice di Popolarità: 8.75%
Allegati    
Abstract     
L’autore in questo articolo ci parla del Nuovo Codice Deontologico delle Professioni Sanitarie Infermieristiche e in particolare della cerimonia di presentazione ufficiale che si è svolta a Roma. Alla cerimonia hanno preso parte, oltre ai protagonisti della stesura del Codice stesso, tutte le rappresentanze scientifiche compresa AICO. L’autore poi comincia a descrivere alcuni articoli che sono stati trattati come l’articolo 12 (Cooperazione e collaborazione) che ha come tema la collaborazione tra professionisti  cioè la multidisciplinarietà nell’equipe di lavoro. Altro articolo trattato è l’articolo 4 (Relazione di cura), articolo 28 (Comportamento nella comunicazione), articolo 45 (Decoro), articolo 33 (Documentazione clinica) e articolo 3 (Rispetto e non discriminazione). Il Nuovo Codice Deontologico è nato dopo un lunghissimo dibattito durato 3 anni con un verbale di riferimento lungo 68 pagine che ha trattato temi delicatissimi come il fine vita. Non si è trattato solo di una mera revisione del vecchio Codice, bensì di analizzare un documento che non doveva essere un semplice elenco di comportamenti allineati al bel agire e al ben essere dell’infermiere con i cittadini, i colleghi e le istituzioni coinvolte; il Codice Deontologico deve servire da anima alla professione. Il Codice Deontologico, per la sua referenzialità giuridica circa il profilo professionale dell’infermiere, diviene, attraverso le parole scritte, un quadro di riferimento per chi legifera e per chi deve prendere decisioni nei tribunali. L’autore poi ci introduce la figura di Edoardo Manzoni, storico e filosofo della Professione Infermieristica il quale afferma che il bene prima di ogni cosa è rappresentato dalla promessa che genera fiducia; promettere significa mandare avanti, proiettarsi al domani, al divenire con l’intenzione di mantenere il bene nei contenuti e nella pratica. Il Codice Deontologico è un affidamento al futuro che noi sottoscriviamo. L’infermiere ha mantenuto, e lo ribadisce attraverso la sua deontologia qui espressa, la concentrazione sul benessere della persona, senza assecondare ingiusti riduzionismi imposti dalla società per convenienza o per ristrettezza delle risorse.

(A cura di Sandro Filardi).