Indice della
Letteratura Italiana di Scienze Infermieristiche

[banca dati bibliografica]
       
Progetto realizzato e curato dall’Ordine delle Professioni Infermieristiche di Roma

Risorse di WIKINDX

Sferrazza Silvia, Pampoorickel Kusumam, Mazzitelli Natascia, Puleio Cinzia, Peghetti Angela, Casciato Stefano, Matarese Maria. Trasferire i risultati della ricerca nella pratica clinica. Una sfida possibile? Infermiere Oggi 2017;26(4):29–32. 
Added by: admin (22/07/2021 14:04:42)   Last edited by: Edvige Fanfera (27/07/2021 11:57:40)
Tipo di Risorsa: Articolo di Rivista
Chiave di citazione BibTeX: Sferrazza2017
Invia la risorsa per email ad un amico
Categorie: Metodologia dell'assistenza infermieristica, Metodologia della ricerca
Sottocategorie: Infermieristica basata sulle prove di efficacia, Progetti di ricerca
Keywords: Audit clinico
Autori: Casciato, Matarese, Mazzitelli, Pampoorickel, Peghetti, Puleio, Sferrazza
Collezione: Infermiere Oggi
Visualizzazioni: 9/240
Indice di Visite: 29%
Indice di Popolarità: 7.25%
Allegati    
Abstract     
(Trascritto dall’articolo).
Cutis e colleghi, nel loro articolo, affrontano una questione importante nell’ambito dell’Evidence Based Practice: il trasferimento o traslazione dei risultati della ricerca nella pratica clinica. Traslare le migliori evidenze della ricerca nella pratica è importante poiché permette di rendere l’assistenza sanitaria più sicura, di qualità, efficace ed efficiente. Gli autori dell’articolo spiegano il perché è necessario disseminare la ricerca, descrivono quali sono gli ostacoli e i facilitatori, e quali metodi possono essere utilizzati per il trasferimento delle evidenze all’interno del ciclo “conoscenza-azione”. Infatti, uno studio non può considerarsi completato fino a quando i suoi risultati non sono diffusi tra i possibili utilizzatori, indicando come i risultati della ricerca possono essere effettivamente agiti nella pratica clinica. Possono essere utilizzate varie modalità di diffusione dei risultati, come, ad esempio, la presentazione durante conferenze e seminari, in forum di discussione, attraverso i social media come twitter e la pubblicazioni su riviste scientifiche o divulgative, o sintesi dello studio prodotto per tutti gli stakeholder-chiave a livello ospedaliero e a livello di unità operativa, o attraverso lo sviluppo e l’implementazione  di linee guida a livello locale.