Indice della
Letteratura Italiana di Scienze Infermieristiche

[banca dati bibliografica]
       
Progetto realizzato e curato dall’Ordine delle Professioni Infermieristiche di Roma

Risorse di WIKINDX

Barisone Michela, Ghirotto Luca, Catania Gianluca, Zanini Milko, Dal Molin Alberto, Sasso Loredana, Bagnasco Annamaria. ll monitoraggio in remoto nei pazienti con scompenso cardiaco impiantati di device cardiaco: uno studio qualitativo esplorativo descrittivo sulle esperienze e competenze degli infermieri in Italia. Professioni infermieristiche 2022;75(2):105–122. 
Added by: Giuseppe Lestini (29/11/2022 17:35:20)
Tipo di Risorsa: Articolo di Rivista
Chiave di citazione BibTeX: Barisone2022
Invia la risorsa per email ad un amico
Categorie: Infermieristica di comunità, Infermieristica specialistica, Medicina
Sottocategorie: Infermieristica di distretto, Infermieristica in cardiologia, Medicina
Keywords: Cardiologia
Autori: Bagnasco, Barisone, Catania, Dal Molin, Ghirotto, Sasso, Zanini
Collezione: Professioni infermieristiche
Visualizzazioni: 2/52
Indice di Visite: 33%
Indice di Popolarità: 8.25%
Allegati    
Abstract     

(Trascritto dall’articolo).
INTRODUZIONE: L’insufficienza cardiaca, ha un enorme impatto in termini di mortalità, morbilità e costi per le organizzazioni sanitarie. Le indicazioni per l'impianto di dispositivi cardiaci, come pacemaker o defibrillatore cardiaco impiantabile (ICD) sono in costante aumento. Con l’arrivo della telemedicina, gli infermieri giocano un ruolo importante nella gestione a distanza delle malattie cardiache croniche. Lo scopo di questo studio è descrivere le esperienze degli infermieri, che monitorano a distanza i pazienti con un dispositivo cardiaco impiantato, in Italia.
METODO: È stato condotto uno studio qualitativo con un approccio fenomenologico. Il campione era composto da 7 infermieri dedicati al monitoraggio in remoto (RM), provenienti da tre Ospedali del Nord Italia. Abbiamo condotto interviste semi-strutturate per comprendere l'esperienza e la formazione che gli infermieri hanno ricevuto per condurre il RM.
RISULTATI: Dall'analisi delle interviste, sono stati identificati sei temi: 'Conoscenze e competenze specialistiche', 'Apprendimento attraverso la pratica', 'Organizzazione del lavoro', 'Processo decisionale', 'Fiducia', e 'Bisogno di informazioni'. La maggior parte del nostro campione ha sviluppato le proprie competenze direttamente sul campo, in assenza di un percorso certificato e riconosciuto, sul RM nei pazienti con scompenso cardiaco impiantati di device cardiaco. Pertanto, gli infermieri che svolgono attività di RM non ricevono lo stesso tipo di istruzione e formazione.
CONCLUSIONI: Attualmente, in Italia, non esiste una formazione standardizzata per gliinfermieri che svolgono attività di RM, eppure è fondamentale avere conoscenze e formazione adeguate a poter svolgere efficacemente questo tipo di attività e assistenza.
PAROLE CHIAVE: Dispositivo cardiaco, Competenze infermieristiche cardiache, Infermieristica e-Health, Studio qualitativo, Monitoraggio remoto.