Indice della
Letteratura Italiana di Scienze Infermieristiche

[banca dati bibliografica]
       
Progetto realizzato e curato dall’Ordine delle Professioni Infermieristiche di Roma

WIKINDX Resources  

Beretta Maurizio, Guasconi Massimo, Veneziani Alberto, Branchini Luciana, Lucenti Enrico. Dispositivi di ventilazione non invasiva nell’emergenza-urgenza pre-ospedaliera. Scenario 2021;38(1):49–56. 
Added by: Daniela Forte (1/9/23, 6:42 PM)   
Resource type: Journal Article
BibTeX citation key: Beretta2021
View all bibliographic details
Categories: Gruppi occupazionali, Infermieristica clinica, Infermieristica specialistica, Metodologia dell'assistenza infermieristica, Strutture sanitarie
Subcategories: Infermieri, Infermieristica in area critica, Infermieristica in broncopneumologia, Interventi infermieristici, Presa in carico, Respirazione, Servizio 118, Valutazione infermieristica
Keywords: Emergenze, Terapia a pressione negativa
Creators: Beretta, Branchini, Guasconi, Lucenti, Veneziani
Publisher:
Collection: Scenario
Views: 20/403
Attachments  
Abstract
(Trascritto dall’articolo).
Introduzione: La ventilazione non invasiva (NIV) risulta essere una procedura molto utilizzata in emergenza-urgenza territoriale; della corretta applicazione l'infermiere ne è responsabile. L'obiettivo di questo studio è indagare quali siano i dispositivi maggiormente utilizzati.
Materiali e Metodi: È stata condotta una ricerca in letteratura attraverso la metodologia del Rapid Evidence Assessment (REA). I database consultati tra giugno ed ottobre 2020 sono stati PubMed e Scopus. I risultati sono stati riportati seguendo le linee guida PRISMA.
Risultati: 9 sono gli articoli selezionati ed analizzati in questo studio. È emerso che la modalità di ventilazione non invasiva più conforme ed efficace nel setting preospedaliero è la CPAP e il tempo di trasporto minimo necessario è di 20min affinché la terapia sia efficace. Altri dati significativi riguardano l'efficacia di tale terapia prevalentemente sull'edema polmonare acuto e sulla riacutizzazione di BPCO. 
Una parte significativa della popolazione che presenta disturbi respiratori ha le caratteristiche per la somministrazione della CPAP la quale risulta essere risolutiva se somministrata precocemente.
Conclusioni: Sulla base di questa ricerca si può affermare che ad oggi la CPAP rappresenta la miglior modalità di ventilazione in ambulanza in quanto ha evidenziato miglioramenti sui parametri vitali (saturazione, frequenza respiratoria), sul tasso di intubazione e mortalità, sulla durata della degenza e sulla compliance del paziente. Con l'applicazione precoce della CPAP, c'è una riduzione del 10% del tasso di intubazione e del 3% del tasso di mortalità rispetto alla somministrazione della sola terapia medica.
Added by: Edvige Fanfera  Last edited by: Daniela Forte
Notes
Presenti tabelle risultati della ricerca
  
WIKINDX 6.7.0 | Total resources: 8010 | Username: -- | Bibliography: WIKINDX Master Bibliography | Style: British Medical Journal (BMJ)