Indice della
Letteratura Italiana di Scienze Infermieristiche

[banca dati bibliografica]
       
Progetto realizzato e curato dall’Ordine delle Professioni Infermieristiche di Roma

Risorse di WIKINDX

Sozzi Marina. Il difficile rapporto con la materialità della morte: il cadavere. NEU 2017;36(3):51–59. 
Added by: Laura Scozzo (18/03/2019 18:28:19)
Tipo di Risorsa: Articolo di Rivista
Chiave di citazione BibTeX: Sozzi2017
Invia la risorsa per email ad un amico
Categorie: Antropologia, Infermieristica clinica
Sottocategorie: Antropologia culturale, Emozioni e sentimenti, Spiritualità
Keywords: Hospice, Multiculturalismo, Paura, Preparazione della salma, Sofferenza
Autori: Sozzi
Collezione: NEU
Visualizzazioni: 2/976
Indice di Visite: 29%
Indice di Popolarità: 7.25%
Allegati    
Abstract     

(Trascritto dall’articolo). Il difficile rapporto con il corpo morto è in parte di carattere antropologico, in parte di carattere sociale e culturale. Mentre vi sono civiltà, del passato e a noi contemporanee, avvezze a una sorta di simbiosi con i cadaveri, la nostra società vive una radicale separazione tra vivi e morti. Negli ospedali, che sono oggi i luoghi deputati al morire, la difficoltà ad avere a che fare con il corpo morto appare particolarmente evidente, sia per via del disagio degli operatori e dei familiari, sia se si guarda all’organizzazione e alla struttura delle camere mortuarie. Che fare dunque? Occorre l’istituzione di una dimensione rituale di fronte alla morte di un uomo in ospedale, una nuova e accurata formazione di tutti gli operatori, un’educazione interculturale, la ristrutturazione delle camere mortuarie. Ma, innanzitutto, la cura di sé e delle proprie emozioni da parte degli operatori.