Indice della
Letteratura Italiana di Scienze Infermieristiche

[banca dati bibliografica]
       
Progetto realizzato e curato dall’Ordine delle Professioni Infermieristiche di Roma

Risorse di WIKINDX

Buccione Emanuele, Cicolini Giancarlo, Della Pelle Carlo. La percezione degli infermieri delle no-technical skills durante la Rianimazione Cardiopolmonare: studio pilota. Scenario 2019;36(1):5–12. 
Added by: Daniela Forte (30/07/2019 17:08:14)
Tipo di Risorsa: Articolo di Rivista
Chiave di citazione BibTeX: Buccione2019
Invia la risorsa per email ad un amico
Categorie: Gruppi occupazionali, Infermieristica clinica, Infermieristica specialistica, Management
Sottocategorie: Comunicazione, Infermieri, Infermieristica in area critica, Procedure organizzative
Keywords: Emergenze, Procedure assistenziali, Servizio 118, Terapia intensiva
Autori: Buccione, Cicolini, Della Pelle
Collezione: Scenario
Visualizzazioni: 7/908
Indice di Visite: 38%
Indice di Popolarità: 9.5%
Allegati    
Abstract     

(Trascritto dall’articolo).
Introduzione: gli Arresti Cardiaci condividono diverse caratteristiche: alto stress, alta complessità, bassa frequenza. Una leadership efficace nella rianimazione cardiopolmonare è riconosciuta come fattore che influenza positivamente le prestazioni. Durante una rianimazione cardiopolmonare (RCP), le prestazioni tecniche del team sono legate alle abilità non tecniche del Team Leader. Obiettivo: indagare sulle dinamiche relazionali all'interno del team, valutando la percezione che gli infermieri italiani hanno delle abilità non tecniche. Materiali e metodi: studio pilota, effettuato mediante la somministrazione in forma cartacea dello strumento validato “Chase Cardiac Arrest Leadership Survey”. Sono stati inclusi gli infermieri afferenti alle unità operative di 118, pronto soccorso, cardiologia, Unità di terapia intensiva coronarica e rianimazione. Risultati: sono stati ritenuti validi 195 questionari. Il 40,8% del campione ha evidenziato lacune nella comunicazione e gestione dell'emergenza (gestione del team e dei ruoli, carente leadership, cattiva comunicazione e mancanza di de briefing). Il 47,7% espone la mancata assegnazione dei ruoli prima dell'evento. Il 68,7% degli infermieri afferma di saper e poter sovrintendere alle manovre rianimatorie. Non sussiste una differenza di genere nella percezione o esercizio di leadership. Il 76% dei professionisti ha dichiarato di non aver mai visto o utilizzato un format dedicato alla documentazione dell'assistenza erogata in caso di arresto cardiaco. Discussione: da questo studio emerge la presenza di evidenti lacune esistenti all'interno del team che influiscono sull'aderenza delle manovre stesse alle linee guida. E’ importante rimarcare la  mancanza di uno strumento di registrazione degli atti sanitari eseguiti durante una rianimazione cardiopolmonare. Lo studio mostra che l'esecuzione del  de-briefing in Italia non è sistematica e che comunque, la partecipazione a questa valutazione da parte dei professionisti intervistati non è metodica. Conclusione: gli infermieri italiani si ritengono pronti anche ad esercitare una leadership sul team preposto alla rianimazione cardiopolmonare, tuttavia vi è una forte richiesta di un percorso di training specifico e continuo.


Added by: Daniela Forte  Last edited by: Daniela Forte