Indice della
Letteratura Italiana di Scienze Infermieristiche

[banca dati bibliografica]
       
Progetto realizzato e curato dall’Ordine delle Professioni Infermieristiche di Roma

Risorse di WIKINDX

Vascelli Luca, Artoni Vanessa. Aumentare l’aderenza terapeutica in un paziente adolescente con disabilità intellettiva attraverso l’utilizzo di strategie comportamentali. Psicologia della salute 2019(3):137–153. 
Added by: Valentina Biagioli (25/01/2020 12:00:45)
Tipo di Risorsa: Articolo di Rivista
DOI: 10.3280/PDS2019-003008
Chiave di citazione BibTeX: Vascelli2019
Invia la risorsa per email ad un amico
Categorie: Farmacologia, Infermieristica specialistica, Psicologia
Sottocategorie: Compliance del paziente, Infermieristica in pediatria, Psicologia della salute, Psicologia dello sviluppo
Keywords: Odontoiatria
Autori: Artoni, Vascelli
Collezione: Psicologia della salute
Visualizzazioni: 3/1136
Indice di Visite: 43%
Indice di Popolarità: 10.75%
Allegati    
Abstract     

Nel presente intervento sono stati valutati gli effetti di un pacchetto di trattamenti combinati composto da desensibilizzazione in vivo (Conyers et al., 2004) e da un training di comunicazione funzionale (Durand e Carr, 1992) con riduzione dello schema di rinforzo (Hagopian et al., 2011), al fine di aumentare l’aderenza terapeutica in un adolescente con disabilità intellettiva moderata durante una serie di sedute presso uno studio odontoiatrico. L’intervento è stato pianificato attraverso la conduzione di sessioni di misurazione prima del training ed al termine dello stesso. I risultati sembrano evidenziare che la procedura di desensibilizzazione in vivo sia stata utile principalmente durante le fasi preliminari delle visite, mentre il training di comunicazione funzionale ha permesso di insegnare un comportamento di comunicazione adeguato che andasse a sostituire i comportamenti problematici e potenzialmente pericolosi del partecipante. L’obiettivo correlato di ridurre lo schema di rinforzo durante il training di comunicazione funzionale a livelli ragionevolmente gestiti dai caregiver è stato raggiunto insegnando al partecipante ad attendere un periodo di tempo concordato in precedenza prima di poter richiedere una pausa dalla terapia in corso. L’uso delle procedure derivate dai principi dell’analisi del comportamento applicata potrebbe quindi aiutare i dentisti a gestire i comportamenti problematici in modo efficace e sistematico, quando ci si trovi in presenza di un trattamento odontoiatrico di routine.

(Trascritto dall'articolo).